Homepage Cosa rappresentiamo

Cosa rappresentiamo

ASSOCIAZIONE PER LA CULTURA RURALE

Si occupa della valorizzazione e diffusione, presso il più vasto pubblico, della conoscenza ed il rispetto per la Cultura rurale e per tutte le attività che ne sono portatrici.


Documenti


L’Associazione svolge attività di promozione, sensibilizzazione e sviluppo di attività produttive, esercitate nel rispetto dell’ambiente, nei settori dell’industria, dell’artigianato e dell’agricoltura anche attraverso la creazione e/o gestione di Centri Studi per la formazione e lo sviluppo etico - ambientale, organizzati in settori o gruppi di lavoro, per la raccolta di pubblicazioni e di ogni materiale atto alla diffusione di una corretta ed esaustiva informazione verso l’opinione pubblica, nonché all’aggiornamento del personale dell’Associazione o di chiunque collabori con essa. Il lavoro dell’Associazione è finalizzato all’attivazione di ogni utile iniziativa per salvaguardare usi, costumi e tradizioni della Cultura rurale.


ACR nasce con lo scopo di aggregare le diverse categorie sociali, economiche e culturali afferenti al mondo rurale. In Italia e in Europa i portatori della Cultura rurale sono diversi milioni di persone che lavorano, producono reddito, creano ricchezza e occupazione. Si tratta di un patrimonio inestimabile sia dal punto di vista economico che culturale, per questo riteniamo che debba essere tutelato, valorizzato e difeso, in particolar modo in tempi in cui l’approccio ideologico frutto della cultura urbana ha fortemente permeato le Istituzioni, influenzando in maniera negativa le decisioni del legislatore sulle tematiche riguardanti il futuro delle attività portatrici della Cultura rurale.


Per far comprendere alle Istituzioni cosa rappresentiamo in termini numerici, economici, sociali, occupazionali e culturali, abbiamo bisogno di parlare con un’unica voce.

ACR non nasce per sostituire le associazioni di categoria, bensì per creare una sinergia tra le diverse realtà accomunate dalla necessità di creare un fronte comune utile a respingere gli attacchi della parte integralista di quel mondo animal-ambientalista che vorrebbe abolire o limitare drasticamente tutto ciò che non condivide, spesso a causa di una visione distorta e fortemente ideologizzata della natura e degli animali, nonché di una scarsa conoscenza delle dinamiche relative ad una corretta gestione del patrimonio faunistico e di quello ambientale.
L’ Associazione per la Cultura Rurale impiega le proprie risorse per: