Homepage Notizie

FILIPPI (ACR): GUARDIE ZOOFILE E ALLEVATORI: COME SONO ANDATE DAVVERO LE COSE IN ALTOPIANO?

01.02.2021


Secondo quanto riportato dal Giornale di Vicenza il 16 gennaio scorso, alcune Guardie zoofile sarebbero state aggredite mentre verificavano le condizioni di alcuni cani tenuti a catena presso alcuni allevatori dell’Altopiano di Asiago.
“Constato una discrepanza tra la ricostruzione delle Guardie zoofile e quanto a me riportato” scrive in una nota Massimiliano Filippi, Vice Presidente dell’Associazione per la Cultura Rurale. “Secondo quanto mi è stato riferito le Guardie avrebbero fatto irruzione nell’allevamento in questione, senza mandato e senza essere accompagnate da altre autorità competenti, armati di spray al peperoncino, che avrebbero utilizzato sull’allevatore alla sua prima reazione di contrarietà, a quel punto la situazione sarebbe degenerata. Invito quindi le autorità competenti a verificare se è veritiera la versione fornita dalle guardie zoofile o quella delle malcapitate persone rese oggetto dei loro controlli effettuati con modalità alquanto discutibili".
“Secondo la mia personale opinione, ritengo che andrebbe rivisto il ruolo, le competenze e l'utilità delle Guardie zoofile. Molti sono i casi in cui alcuni di questi personaggi hanno ecceduto nelle loro funzioni. Ricordo quanto successo dieci anni fa a Genova, dove, durante un controllo di questi agenti, ci sono scappati tre morti” conclude Massimiliano Filippi.


Thiene, lì 1 febbraio 2021
Massimiliano Filippi
Vice Presidente dell’Associazione per la Cultura Rurale


NOTIZIA PRECEDENTE
NOTIZIA SUCCESSIVA