Homepage Notizie

NELLE ZONE CLASSIFICATE ROSSE PER L'EMERGENZA SANITARIA, AI CACCIATORI NON E' STATO PERMESSO DI ATTUARE I PIANI DI CONTENIMENTO DEI CINGHIALI COSI' COME RICHIESTO LORO DALLE ISTITUZIONI PUBBLICHE.

03.02.2021


Nelle zone classificate rosse per l’emergenza sanitaria, ai cacciatori non è stato permesso di attuare i piani di contenimento dei cinghiali così come richiesto loro dalle istituzioni pubbliche, a causa delle restrizioni e limitazioni imposte dai vari Decreti ministeriali. Nel genovese, ad esempio, il prelievo di selezione agli ungulati non si è minimamente avvicinata all’obiettivo prefissato dal piano di controllo. Ora i cittadini si trovano a dover convivere con una popolazione spropositata di cinghiali. È necessario intervenire efficacemente per impedire l’eccessiva presenza di questi animali prima che questa specie possa recare danni alle culture agricole e mettere in pericolo tutti i cittadini.


NOTIZIA PRECEDENTE
NOTIZIA SUCCESSIVA