Homepage Notizie

SERGIO BERLATO (ACR – ASSOCIAZIONE PER LA CULTURA RURALE): UN ALTRO ATTACCO DELLE ASSOCIAZIONI ANIMAL-AMBIENTALISTE CONTRO I CACCIATORI. LE ISTITUZIONI GARANTISCANO IL REGOLARE ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ VENATORIA.

20.01.2021

Un altro attacco da parte delle associazioni animal-ambientaliste contro i cacciatori. A Brescia è comparso un ignobile cartellone che raffigura due mani grondanti sangue con la scritta “La caccia sarebbe uno sport più interessante se anche gli animali avessero il fucile”. Il clima di odio che si respira nei confronti dei cacciatori, onesti cittadini con la fedina penale perfettamente pulita e che pagano ogni anno ingenti tasse allo Stato e alle Regioni, deve cessare. Siamo stanchi di vedere demonizzata la figura del cacciatore, il cui primo compito e scopo nell’esercitare l’attività venatoria è salvaguardare in cui esercita la propria attività, garantendo la manutenzione e la salvaguardia ambientale. Il fanatismo che accompagna questi sedicenti ambientalisti è intriso di odio e di violenza, che nascondono dietro a una facciata di finto buonismo. Dobbiamo reagire nei confronti di questi attacchi chiedendo alle Istituzioni di garantire il regolare esercizio di un’attività che in tutto il mondo è considerata come uno strumento indispensabile di gestione della fauna selvatica e degli habitat naturali.
Thiene, lì 20 gennaio 2021


Il Presidente dell'Associazione per la Cultura Rurale
on. Sergio Berlato




NOTIZIA PRECEDENTE
NOTIZIA SUCCESSIVA